Emergency numbers | Numeri di emergenza

In Italia i numeri di emergenza sono tutti “in decade 1” e composti da tre cifre, nella forma 1-1-X. Il numero unico di emergenza 112 non è ancora attivo su tutto il territorio nazionale; al momento nelle province in cui non è ancora attivo è il numero di emergenza dell’Arma dei Carabinieri, che è in grado se necessario di smistare la telefonata all’ente di cui necessita il chiamante. Nel giugno 2010 nella provincia di Varese è stata attivata una sperimentazione a proposito del NUE 112: tutte le chiamate dirette ai numeri di emergenza vengono filtrate da una centrale di primo livello che si occupa di localizzare il chiamante e inoltrare la chiamata al servizio di emergenza più appropriato; la sperimentazione è stata estesa nel corso degli anni successivi ad altre province italiane. Con la conversione in legge del ddl Madia sulla riforma della pubblica amministrazione è stato stabilito che il 112 diverrà l’unico numero di emergenza sul territorio nazionale. Il 20 gennaio 2016 il consiglio dei ministri ha approvato il decreto attuativo per l’introduzione in Italia del numero unico per le emergenze “112”.

112 – Carabinieri

In Italia il 112 collega ad una centrale operativa dei Carabinieri. Il numero nacque da uno studio del 1976 del Comando Generale e della allora SIP, che portò alla scelta del numero unico 212121. Nel 1981 venne infine scelto il numero 112, attraverso il quale i cittadini possono richiedere l’intervento dei Carabinieri per i loro compiti istituzionali o in situazioni di pericolo; la centrale operativa provvede in caso di necessità a trasferire la chiamata agli altri numeri di emergenza.

113 – Soccorso pubblico di emergenza

Il servizio nazionale di soccorso della Polizia di Stato venne istituito nel 1968, con un numero unico, il 113, che sostituiva quello precedente, diverso in ogni località (per esempio il 777 di Milano e il 555 di Roma). Il 113 è il numero di emergenza per antonomasia: essendo stato l’unico numero “breve” per oltre dieci anni, veniva utilizzato per qualsiasi tipo di emergenza, motivo del modo in cui viene definito, anche quando gradualmente vennero introdotti gli altri. Oggi il 113 può essere contattato per richiedere l’intervento istituzionale della Polizia anche a proposito delle sue varie specialità, tra cui la polizia stradale, responsabile ad esempio della viabilità autostradale.

114 – Emergenza infanzia

Istituito nel 2002, il 114 è una linea telefonica di emergenza, gestita dal Telefono Azzurro (1.96.96), accessibile gratuitamente da telefonia fissa 24 ore su 24 da parte di chiunque intenda segnalare situazioni di emergenza in cui la salute psicofisica di bambini o adolescenti sia in pericolo o a rischio di trauma. Attraverso il servizio è inoltre possibile segnalare situazioni di disagio derivanti da immagini, messaggi e dialoghi diffusi attraverso televisione, radio, carta stampata e internet.

115 – Vigili del Fuoco

Il numero nazionale per le chiamate ai Vigili del Fuoco è attivo dal 5 dicembre 1987, mentre prima di tale data ogni Comando provinciale aveva un proprio numero urbano. Al 115 rispondono anche i comandi dei Vigili del fuoco delle province di Aosta, Bolzano e Trento, che si avvalgono di corpi autonomi slegati dai Vigili del Fuoco nazionali.

118 – Emergenza sanitaria

Il numero unico per l’attivazione dei servizi di soccorso sanitario è stato istituito nel 1992, ma fino al 2005 non copriva completamente tutto il territorio italiano. Precedentemente la situazione era molto differenziata da regione a regione e le chiamate per la richiesta di soccorso sanitario con ambulanza erano ricevute da enti e istituzioni diverse, tra cui i centralini degli ospedali e dalle associazioni di volontariato (Croce Rossa ItalianaPubbliche AssistenzeMisericordie). Oggi chiamando il 118 si viene messi in collegamento con la centrale operativa di competenza, che ha il compito di coordinare gli interventi dei mezzi di soccorso (anche di elisoccorso e del soccorso alpino) e di decidere la destinazione dei pazienti, in base a patologia e disponibilità degli ospedali del territorio (pronto soccorso o DEA).

Numeri di pubblica utilità

In Italia, oltre ai numeri di emergenza, esistono anche dei numeri gratuiti di pubblica utilità che possono essere utilizzati per richiedere interventi urgenti.

image_pdfimage_print
Scroll Up