Universities, schools, kindergartens (addresses + links) | Università, scuole e asili (indirizzi + link)

L’Italia è stata uno dei primi Paesi ad aderire al processo di Bologna, nella quasi totalità delle università, già dall’anno accademico 1999/2000. Il ciclo degli studi all’università è articolato su tre livelli:

Inoltre vi è la possibilità di iscriversi a un corso di laurea magistrale a ciclo unico, con la medesima validità delle lauree magistrali e della durata di cinque o sei anni, che vale per i seguenti corsi di studi, per via dei loro aspetti prevalentemente applicativi:

I primi sette corsi a ciclo unico durano cinque anni, gli altri ne durano sei.

I corsi di Medicina, Odontoiatria, Veterinaria e Architettura/Ingegneria edile-architettura sono ad accesso programmato, ovvero hanno un numero di posti disponibili stabilito prima dell’inizio di un nuovo anno accademico dal ministero dell’istruzione, i quali posti vengono assegnati in base ad una graduatoria di punteggio ottenuta dai candidati al test di selezione, che quindi ha, a differenza di altre facoltà, validità vincolante. Ad eccezione di questi, gli altri corsi di laurea, sia semplice che magistrale, non hanno un numero di posti definito, a meno che la certa università non decida di sbarrare l’accesso con un test d’ingresso il cui punteggio risulti vincolante, con finalità simili a quelle per la facoltà sopra citate. Inoltre, anche se viene effettuato il test iniziale in una facoltà ad accesso libero, può essere deciso che il risultato ottenuto, se ritenuto non soddisfacente, obblighi lo studente a integrare con degli esami aggiuntivi le eventuali lacune mostrate. Le scuole di specializzazione, specialmente di area medica, sono ad accesso programmato. Le università offrono percorsi di alta formazione e professionalizzazione di primo o secondo livello denominati master, che non si configurano come cicli accademici veri e propri pur adottando il medesimo sistema di crediti. La quasi totalità delle università è di tipo pubblico e finanziata congiuntamente dallo Stato e, in misura sempre maggiore in tempi recenti, dagli studenti tramite le rette universitarie. L’offerta accademica italiana non è però limitata al solo settore pubblico, vista la presenza di enti universitari privati, la maggior parte dei quali non a scopo di lucro, tra cui si annoverano anche esempi di prestigio internazionale: Università CattolicaBocconiLuissIulmSan Raffaele, per citarne alcune.

L’università offre la possibilità di carriera universitaria post laurea magistrale o laurea magistrale a ciclo unico iniziando da: cultore in materia, dottorato di ricerca, assegnista di ricerca, ricercatore, docente di II livello, docente di I livello, professore emerito.

image_pdfimage_print
Scroll Up